Si è concluso il laboratorio di Teatro dell’ Oppresso al Liceo Statale Artistico Argan di Roma

A conclusione di un laboratorio di teatro dell’oppresso tenutosi presso il Liceo durante la “Settimana dello studente” il 7 marzo 2019 una ottantina di ragazzi tra i 14 e i 16 anni hanno partecipato al teatro forum sul tema dell’uso consapevole dei social media e le insidie che il Deep Web può nascondere.

I giovani spettatori sono diventati attori per un giorno, partecipando attivamente a trovare soluzioni ad un problema rappresentato dagli attori, loro coetanei. Un approccio “peer to peer” allo scopo di rendere più immediata la riflessione e più efficace e condiviso il messaggio.

Centrale nel dibattito è stato il ruolo della comunicazione: come comunichiamo? Siamo efficaci? Siamo troppo aggressivi? Perché non riusciamo ad esprimerci in toto? Che risorse possiamo impiegare per provare a cambiare una situazione oppressiva? Cosa ci frena nel riconoscere le differenze, che sono ricchezza, e cosa ci costringe all’omologazione?

Posted by Redazione

Leave a reply