Siamo geo-localizzabili ovunque attraverso i nostri smartphone: la rete sa dove siamo in qualsiasi momento e anche le nostre navigazioni nel web sono sempre salvate in una cronologia. Con il Deep Web si è aperta la strada per rendere la nostra navigazione non tracciabile, ma a quale prezzo? Internet e i suoi vari livelli offrono diverse alternative, una delle quali scivola nel mondo Dark dove, si sa, nulla è davvero ciò che sembra. Siamo proprio sicuri di voler correre il rischio?

L’articolo di Cybersecurity ci mostra delle alternative alla rete oscura, per non rinunciare ad uno scambio di dati sicuro.

Leggi qui l’articolo

Posted by Redazione

Leave a reply